Alberi in inverno

Gli umidi inchiostri dell’alba
dissolvono in azzurro.
Sulla carta assorbente della nebbia
gli alberi sembrano un disegno botanico –
ricordi che crescono, anello dopo anello,
un susseguirsi di matrimoni.

Ignari di aborti e cattiverie,
più sinceri delle donne,
come si moltiplicano senza sforzo!
Assaporano i venti che si librano,
piantati fino alla vita nella Storia –

pieni di ali, di un altro mondo.
In questo, sono tutti Leda.
Oh madre delle foglie e di dolcezza,
chi sono queste pietà?
Le ombre dei colombacci
intonano un canto che non lenisce.

Sylvia Plath

Annunci

I commenti sono chiusi.

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: